Galleria

Oggi aperto fino alle 21:00

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 21:00

Area ristorazione

Oggi aperto fino alle 18:00
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

UNA MODA SOPRA LE RIGHE!

fashion

Una stampa senza tempo, che continua a conquistare gli armadi di uomini e donne.

Versatili, sbarazzine, iconiche: anche quest’autunno le righe hanno conquistato il podio della moda, sbaragliando le fantasie concorrenti grazie ad una trama senza tempo.
Nel corso dei secoli, le righe hanno unito personaggi agli antipodi, forti tutt’ora sia di fama internazionale che di forte simbologia sociale: basti pensare che Al Capone e Picasso andavano pazzi per la nota la ‘stoffa del diavolo’, tanto ammirata da meritare- a loro dire- disquisizioni filosofiche e meticolose teorie.
Dunque, la storia della riga è antica come il mondo, ma anche mutante come un camaleonte. Infatti, se nel Medioevo questa trama veniva associata all’idea di disordine tipica dei confini della società (la indossavano il boia, la prostituta, l’eretico e il buffone di corte), nel Rinascimento ha iniziato ad essere vista sotto una nuova luce, divenendo di gran moda tra le dame aristocratiche.

Fu dopo la Rivoluzione Francese che la fantasia rigata, espressione di ludicità, comodità e giovinezza, divenne ufficialmente un indiscusso  must fashion, conquistando senza fatica il gusto di uomini e donne d’ogni età, ma anche  le case di moda più note come Paco Rabanne, Balmain, Benetton e Missoni.
E’ importante ricordare come il tempo abbia permesso alle righe di diventare la cifra di stile di alcuni tra i più famosi designer di questo e dello scorso secolo: celebre è il caso di Coco Chanel, l’anticonformista stilista donna che ha ideato la maglia a righe bianche blu, perfetta da abbinare ai primi pantaloni estivi per mademoiselle all’avanguardia; sempre di origine francese è lo stilista Jean-Paul Gaultier che, con uno stile a la marinière, ha eletto le righe alla marinara come sua costante stilistica al punto da dedicare loro il flacone di Le Male, profumo maschile che inebriante dal  1995.

Cosa ne pensate: la moda sarà sopra le righe o ci metterà… in riga?

Gli altri trends